google-site-verification: google3e269abf4f15ae25.html

Translate

domenica 8 marzo 2015

Un Doodle per la festa della donna

Oggi siamo abituati ad andare al museo e vedere i dipinti di un tempo. Un giorno forse andremo al museo per ammirare i doodle di Google. Tra le tante idee che hanno avuto Larry Page e Sergey Brin, di sicuro quella del Doodle forse stata la più efficace per consolidare il successo di Google. Il Doodle infatti è stato il miglior modo per non fare annoiare gli utenti che ogni giorno accedevano al motore di ricerca. Si sa, la monotonia in questo campo ha gli stessi effetti del punteruolo rosso in una piantagione di palme da cocco. Google ha ovviato a questo problema introducendo il Doodle. Il primo risale al 98, da allora ne sono stati fatti una marea, da quel giorno ogni occasione è stata buona per modificare il logo Google. Recentemente ne è stato dedicato uno a Gerardo Mercatore, e di certo non poteva mancare quello dedicato alla festa della donna. Stamattina così tutte le donne che hanno aperto il motore di ricerca, hanno amato ancor di più Google perché si è ricordato di loro, e tutti gli uomini...hanno fatto lo stesso, perché c'è stato qualcuno che gli ha ricordato di andare a comprare le mimose. Certo alcune idee di Google, acquisite e non, sono di sicuro state più remunerative, ma senza fidelizzazione, niente dura a lungo.

Auguri a tutte le donne. 

Nessun commento:

Posta un commento